Perché insegniamo ai nostri figli a non temere il fallimento

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Le avventure comportano per definizione dei rischi, ma non avere un'avventura significa perdere la vita - un rischio molto più grande.

Elizabeth Day

Speriamo che il concetto di 'fallimento' stia navigando verso una deriva semantica. Comunemente percepito come un'esperienza negativa, l'atto del fallimento è in realtà terreno fertile per alcuni dei nostri apprendimenti più positivi e produttivi nella vita. E quindi incoraggiamo i nostri alunni a fallire - o meglio, a provare senza paura del fallimento che potrebbe (o non potrebbe) derivarne.

La giornalista inglese Elizabeth Day ha un libro di grande successo e una serie di podcast che abbraccia attivamente l'esperienza del fallimento. In "How to Fail", Day affronta gli ostacoli che lei e vari personaggi noti hanno affrontato nei loro viaggi e la parte necessaria che questi fallimenti giocano nel successo finale. Il fallimento è qualcosa di cui tutti dovremmo parlare - e persino celebrare.

Cosa significa fallire? Significa che ci avete provato, ma forse non avete trionfato nel modo in cui vi aspettavate o speravate. I sentimenti negativi legati al fallimento possono sembrare grandi e totalizzanti, ma sono solo temporanei. È importante non trascurare questi sentimenti perché sono reali e sentirli indica la passione per il successo. Quindi, invece, ricordate che il disagio è il prezzo della crescita. Uscite dalla vostra zona di comfort e raccoglierete i frutti. Farete passi più grandi. Vi sentirete più coraggiosi. Diventerete più resistenti. Sarete in grado di riflettere, imparare e progredire.

Con tutto ciò che i bambini fanno o sognano di fare nella vita, dovremmo insegnare loro ad accettare che c'è una reale possibilità di fallimento - e sapere che se falliscono, possono festeggiare di essere stati abbastanza coraggiosi da provarci. Fallire ripetutamente è in realtà una delle strade più veloci per il successo; offre informazioni preziose. Provare, fallire, sentire, riflettere, imparare, progredire. Personaggi come Walt Disney, JK Rowling e Steve Jobs sono ambasciatori di questo.

Il nostro obiettivo è quello di insegnare ai bambini che l'atto di fallire non significa che tu stesso sei un fallimento. Il fallimento fa parte della crescita e dovrebbe essere accompagnato dal successo! C'è solo un modo per "fallire" nel suo significato non amalgamato - ed è quello di non provare affatto.

Scuola di rugby Thailandia è un collegio coeducativo e una scuola diurna per ragazzi dai 2 ai 18 anni. È uno dei collegi in più rapida crescita in Asia. Per saperne di più su Scuola di rugby Thailandia, clicca qui.

Scritto da

Scuola di rugby Thailandia

Rugby School Thailand

La Rugby School Thailandia è una scuola internazionale diurna e secondaria, il cui approccio è basato sul modello di scuola privata britannica di fama mondiale, e il cui curriculum è tratto dal meglio del Curriculum Nazionale di Inghilterra e Galles e dal Curriculum delle Scuole Indipendenti del Regno Unito. È la prima e unica scuola a prendere il nome della sua prestigiosa casa madre, la Rugby School (UK), fondata 450 anni fa e da dove ha avuto origine questo sport famoso in tutto il mondo.