L'École Jeannine Manuel passa alla formazione a distanza per aprile

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Dopo l'annuncio del presidente Macron il 31 marzo di un altro blocco francese, Parigi dell'École Jeannine Manuel e Lille Il campus non era più fisicamente accessibile agli studenti dal 3 aprile. Entro due giorni, tuttavia, studenti e insegnanti erano passati senza problemi alle lezioni online su Zoom e Google Classroom.

Come per il primo blocco francese nel marzo 2020, la scuola ha fatto la scelta deliberata di non replicare semplicemente gli orari regolari delle lezioni online, ma ha invece optato per un programma ridotto di lezioni online con maggiori opportunità di lavoro indipendente e collaborativo degli studenti. Gli insegnanti non si sono limitati a "dare lezioni" su Zoom, ma hanno trovato modi creativi di impegnarsi con i loro studenti come:

  • Chiedere agli studenti di leggere alcuni capitoli di un libro di storia, e poi far preparare a ciascuno di loro una breve presentazione, incoraggiando così l'interazione degli studenti;
  • Creazione di piccoli gruppi (utilizzando sale di pausa) per risolvere un problema di matematica e poi confrontare le loro risposte tra loro su Zoom con un insegnante "presente" alla chiamata;
  • Organizzare sessioni di supporto accademico virtuale individuali o in piccoli gruppi secondo necessità.

"Non è stato un percorso facile", ha detto Elisabeth Zéboulon, Direttrice Generale. "Reimmaginare il nostro approccio all'insegnamento e all'apprendimento richiede molto più tempo ed energia che programmare una serie di lezioni di Zoom per sostenere l'illusione che gli studenti lavorino e quindi imparino".

La partecipazione attiva degli studenti al proprio apprendimento è sempre rimasta una pietra miliare dell'approccio dell'École Jeannine Manuel. Questa nuova modalità di apprendimento online ha dato agli studenti, anche a quelli più giovani della scuola primaria, il tempo e la libertà di cui avevano bisogno per assumersi una responsabilità ancora maggiore per il loro apprendimento. Approcciando l'apprendimento a distanza in modo diverso, la scuola è stata in grado di evitare le molte insidie che vengono con l'apprendimento online, come l'affaticamento dello zoom, la mancanza di motivazione degli studenti, e l'esposizione dannosa a quantità eccessive di luce blu.

Ancora una volta, le circostanze in evoluzione avranno messo alla prova la capacità di innovazione della nostra scuola, la nostra flessibilità e la nostra mentalità di crescita, ma sapevamo di poter contare sulla nostra intera comunità scolastica per essere all'altezza della situazione e continuare a perseguire la missione della nostra scuola anche in questo contesto complicato.

Jerôme Giovendo, direttore dell'École Jeannine Manuel Paris

Scritto da

Scuola Jeannine Manuel Parigi

Ecole Jeannine Manuel Paris

L'École Jeannine Manuel è una scuola francese, bilingue e internazionale K-12 fondata nel 1954 con la missione di promuovere la comprensione internazionale attraverso l'educazione bilingue di una comunità multiculturale di studenti. Gli studenti seguono un curriculum bilingue arricchito e, in undicesima classe, scelgono tra il percorso francese che porta all'opzione internazionale del baccalaureato francese (sezione americana) e il diploma di baccalaureato internazionale (IB).